sardegna nord cosa vedere

Prima di “salire” però, puoi “scendere” verso San Teodoro, passando per Capo Coda Cavallo, Cala Brandichi e arrivando fino a Spiaggia Isuledda. La cittadina è molto elegante, con negozi e locali di lusso. Non c’è molto da quelle parti, perciò se cerchi un luogo con tanti servizi forse non fa per te. Oppure potrebbe capitare una giornata di brutto tempo. Oltre che ricca di storia Posada vanta anche un vasto patrimonio naturalistico che comprende spiagge da sogno come Su Tiriarzu e San Giovanni di Posada. Una comodità, quella di viaggiare con la propria auto, moto, camper o furgone al seguito che vale per qualunque tipo di viaggiatore; per chi viaggia con i bambini, soprattutto se molto piccoli, partire con l’auto è spesso una necessità mentre per chi parte in coppia una vacanza in Sardegna in moto o in camper è certamente un’esperienza indimenticabile. ------------------ Il centro abitato è caratterizzato da una torre del 1600 e da un porto turistico, in più è attraversato da un corso d’acqua il Bèrchida che durante il periodo estivo è spesso secco. Quindi per evitare di starsene chiusi in appartamento o in hotel è bene avere sempre in mente un piano B e in questo post vi vogliamo dare qualche spunto e raccontare le bellissime mete che abbiamo visitato e apprezzato, partendo da una zona centrale strategica come lo è Isola Rossa. Your email address will not be published. Sono nata e cresciuta nella parte Nord della Sardegna, perciò normalmente quando ci torno l’aeroporto di Fertilia (Alghero) è quello dove atterro. Cosa fare la domenica pomeriggio e sera nel 2020? 7. Viaggiatori diversi per vacanze diverse, tutte accomunate, però, dal medesimo consiglio; se volete davvero visitare la Sardegna del Nord il modo giusto per farlo è partire con il proprio veicolo al seguito, auto, moto o camper così da avere la libertà di spostarsi in maniera autonoma e di raggiungere destinazioni poco note ma davvero suggestive. Ti consiglio di raggiungere Capo Caccia al tramonto perché il panorama che ti si presenta è da togliere il fiato. Se c’è vento e vi va di rilassarvi ci sono le terme di Casteldoria. Palau, Capo D’Orso, Arcipelago di La Maddalena, Porto Pollo e l’Isola dei Gabbiani. Prima di arrivare a Porto Pollo e alla suggestiva Isola dei Gabbiani, puoi fare un salto alla Spiaggia La Sciumara, la Spiaggia Sottoportorafael, la Spiaggia di Nelson e la Spiaggia di Cala Inglese, nei pressi di Porto Rafael. In alternativa puoi sempre scegliere di partecipare ad una delle escursioni su imbarcazione partendo dal centro di Alghero. © 2018 immaginaviaggiare.it - All rights reserved. Cosa vedere in Sardegna: Da Capo Carbonara, alla Grotta di Ispinigoli, e ancora le spiagge della Costa Smeralda, l'Arcipelago della Maddalena, il villaggio di Tiscali. Complimenti! Olbia. La Sardegna è una delle mete turistiche italiane più apprezzate nel Mondo, e anche quest’estate, secondo una recente statistica di Booking.com, sarà una tra le destinazioni preferite dagli italiani. Qui puoi rilassarti, goderti il paesaggio, esplorare i fondali facendo immersione o cavalcare le onde a bordo di una tavola da wind surf. Oltretutto, se decidi di farci un salto sappi che ci sono diverse regole da rispettare tra cui il divieto di usare l’asciugamano sostituendolo con la stuoia che non raccolga la sabbia. Sardegna, i posti più belli da visitare durante le vostre prossime vacanze: top 15 dei posti da non perdere creata per voi dagli esperti della destinazione Sardegna. Questo è uno di quei luoghi sul mare di cui ci si innamora facilmente. E’ proprio grazie al porto che Palau deve la sua fortuna, poi ulteriormente aumentata con la costruzione del porto turistico molto richiesto per l’attracco. DA NON PERDERE A SANTA TERESA DI GALLURA: tra le spiagge più belle ci sono senza dubbio La Marmorata e la spiaggia di Licciola. A circa 2km a nord di Tempio Pausania puoi visitare il suggestivo Nuraghe Majori della Sardegna, nella località Conca Marina. La Roccia dell’elefante è una stranissimo ed enorme masso di tracheite situato poco fuori da Castelsardo, lungo la strada statale 134 dell’Anglona, al quale gli agenti atmosferici hanno conferito una particolare forma simile ad un elefante. In quest’area i servizi non mancano, ma non serve essere un multimilionario per godere delle bellezze dei suoi paesaggi. Un bellissimo tour, la Sardegna non è solo spiagge ma ha anche un patrimonio storico e culturale molto ricco che merita davvero ed è bello che se ne parli. Di seguito puoi trovare un elenco dei principali luoghi della Sardegna Nord Est da non perdere. A circa 20 km da Sassari possiamo trovare la cittadina di Porto Torres e da li, spostandoci verso oriente è possibile percorrere la strada costiera che ti porta alla scoperta di spiagge interessanti come la Spiaggia di Balai e altre a mio avviso sottovalutate come le spiagge di Platamona e di Marina di Sorso. Una terra magica, quindi, che è possibile scoprire al meglio solo viaggiando con il proprio veicolo al seguito, così da avere la libertà di spostarsi comodamente da un luogo all’altro, riuscendo anche a raggiungere località più “nascoste”, generalmente poco visitate. Un sito utile che potete utilizzare per calcolare il costo della benzina e di eventuali pedaggi è ViaMichelin. Questo luogo è famoso in Italia e nel resto del mondo principalmente per la Spiaggia de La Pelosa, dove ad agosto per trovare un parcheggio ed un lembo di spiaggia utile devi darti alla magia. Cosa vedere in Sardegna Nord nel 2020? Road Trip in Sardegna Costa Nord | Itinerari, Destinazioni e Consigli di Viaggio. Seconda solo alla Sicilia per estensione, la Sardegna è caratterizzata da una grandissima varietà naturalistica, storica e culturale che vale la pena di scoprire. Normalmente ci sono due tipologie di persona: Io rientro un po’ in entrambe le categorie, dipende da come mi sento. Per sintetizzare, qui trovi un elenco delle aree principali che secondo me non devono mancare al tuo itinerario, sia per quanto riguarda la zona a nord-est che quella a nord-ovest. Queste spiagge vengono solitamente considerate meno belle rispetto ai luoghi instagrammabili come quelli della costa algherese o smeralda, ma se capiti in zona te le consiglio ugualmente perché si sta davvero bene. Riprova. Se volete immergervi in un’atmosfera VIP allora dovete andare a fare un giro in Costa Smeralda. Cosa vedere nel Nord della Sardegna. Ciao Lorenzo, Situata al confine ad ovest della Gallura al nord della Sardegna, Santa Teresa di Gallura si caratterizza per il mare color turchese e per una costa granitica e frastagliata. Il tratto di costa in questa zona è molto bello e suggestivo, colorato da macchia mediterranea e mare cristallino, sono molte le spiagge in questa zona che vale la pena non perdersi, vediamo le principali: Cala Moresca, Cala Sassari, Spiaggia Bianca, Baia Caddinas e Cala del sonno. Vivere in Sardegna 2020: dove, consigli, pro e contro, Settled Status UK Brexit: cos’è, costo, domanda e requisiti 2020, quelli che pianificano l’itinerario in ogni dettaglio prima di prendere il volo, quelli che partono con un’infarinatura generale e poi studiano il da farsi giorno per giorno. La sera, quando le spiagge si svuotano e tutto intorno si fa più silenzioso, comincia il momento più bello della giornata. In tre settimane non siamo neanche riusciti a scoprirle tutte tanto sono numerose! Chi non ha tutto questo tempo a disposizione, può valutare diverse soluzioni in base al porto di arrivo. Itinerario Sardegna 2020: dove andare e cosa vedere? Di origini molto antiche, Bosa è un borgo suggestivo che vanta un ricco patrimonio artistico e culturale; da vedere sono certamente il Castello Serravalle, la Cattedrale dell’Immacolata Concezione e la Chiesa e l’Ex-Convento della Beata Vergine del Carmelo così come il complesso delle vecchie concerie (Sas Conzas) che fino alla metà degli anni Sessanta hanno giocato un ruolo fondamentale nell’economia del territorio. Molto bello è anche passeggiare per le vie del centro abitato la sera, tra negozi, bar e locali in tranquillità gustandosi un drink o un gelato. Per chi ha voglia di esplorare i dintorni di Bosa e scoprire magari dei luoghi particolari, si consiglia di visitare il Parco degli Uccelli a Scano Montiferru, dove è possibile ammirare oltre 200 esemplari di uccelli rari, o di fare una sosta nel paesino di Tinnura, un vero e proprio museo di arte moderna a cielo aperto visto che la gran parte degli edifici è decorata con murales ispirati alla vita rurale sarda. Spiaggia di Balai (Porto Torres), Platamona e Marina di Sorso. Filed Under: Viaggi Tagged With: Itinerario, Vacanze, Viaggiare, Viaggio. Cercavo indicazioni per la Sardegna e mi sono imbattuto in questo ottimo articolo. Required fields are marked *. Nella lista delle cose da vedere in Sardegna Nord-Est non può mancare una sosta a Tavolara, un’isola di circa 6 km² che si presenta come una montagna nel mezzo del mare. Capo Coda Cavallo è uno dei luoghi più incredibili e belli dell’intera Sardegna. Se desideri saperne di più, ho scritto diversi articoli che possono esserti utili per le tue prossime Vacanze ideali in Sardegna, dove parlo anche di altre zone dell’isola, anche a sud e nell’entroterra. Anche in questa zona come a San Teodoro, si trovano motli locali notturni e discoteche per passare momenti di svago. L’ingresso al laghetto è libero mentre se si volesse accedere alle Piscine Termali l’ingresso è a pagamento. Entrambi i siti sono musei all’aperto, che permettono di passeggiare per le antiche strade romane, osservando le rovine, le colonne e le terme. A Porto Rotondo vi è anche la presenza di un attrezzatissimo porto turistico, dove lo Yacht Club organizza eventi e manifestazioni di importanza mondiale. Ci sono locali e musica sulla spiaggia sino a tarda notte. Segnaliamo in questa zona le seguenti spiagge: Cala li Cossi, Cala li Tinnari, La Marinedda. Come Porto Cervo, anche Porto Rotondo è uno dei luoghi più frequentati dal jet set mondiale, non è infatti difficile passeggiando per le sue vie imbattersi in qualche star o personaggio dello spettacolo. La seconda spiaggia che incontriamo è quella dell Squalo, quindi il Pellicano più piccola delle altre due ma altrettanto favolosa. Chi ama camminare, sull’isola sono disponibili numerosi itinerari ed escursioni alla scoperta delle bellezze paesaggistiche del territorio mentre solo ai più allenati è consigliato raggiungere la vetta, Punta Cannone, posta a circa 565 metri sul livello del mare. Quella a Nord della Sardegna è forse la zona più visitata dell’isola, complice la famosa Costa Smeralda. Personalmente consiglio l’accesso via terra, dove possibile, perché sebbene i gradini da percorrere siano 654 (la discesa non è troppo un problema, ma la salita si sente parecchio), il panorama è davvero bello. Spostandosi in Provincia di Nuoro, e più precisamente nella storica regione della Baronia, si incontra un altro luogo di grande fascino, Posada, uno dei comuni più antichi della Sardegna. Qui, volendo, puoi parcheggiare l’auto e non usarla per qualche giorno per fare vita da spiaggia muovendoti a piedi, in ciabattine e relax. Da non perdere il pittoresco paese Isola Rossa con il suo isolotto che dista 500 mt dalla costa, il cui nome è dovuto dalle caratteristiche rocce rosse. La cittadina merita davvero una visita essendo ricca di storia ed avendo un centro storico che è un vero e proprio gioiellino. Un tour nella Provincia di Sassari non può poi escludere una sosta all’Asinara, un’isola di circa 50 km², raggiungibile in traghetto da Porto Torres o Stintino. In compenso, non lontano da La Pelosa, trovi la Spiaggia delle Saline e la Spiaggia di Ezzi Mannu. Se desideri approfondire la conoscenza di questo luogo, resta con me per vedere insieme come decorare il tuo prossimo viaggio arricchendolo di tradizione, enogastronomia, arte e cultura. Siamo Sara e Andrea, proprietari di questo blog! 24 August 2018 by Caterina Giordo Leave a Comment. Visitare l’intera isola richiede un sacco di tempo, per organizzare un buon itinerario completo ci vogliono minino tre settimane! Lo so, quando parlo della Sardegna lo dico spesso e di tantissimi posti, però credimi, Alghero ti resta nel cuore. Poco distante, spingendoci verso ovest incontriamo la Baia La Colba, Punta Marineddi e ancora più in là, la bellissima Spiaggia di Rena Majori. Grazie per la condivisione! SCOPRI TUTTI GLI ACCORDI E LE CONVENZIONI DISPONIBILI. Arcipelago de La Maddalena; Una tappa imperdibile nel viaggio tra le bellezze della Sardegna del nord è sicuramente quella presso il magnifico Arcipelago de La Maddalena. Se si sta visitando la costa nord-settentrionale della Sardegna, allora non si può fare a meno di vedere il magnifico Arcipelago de La Maddalena, costituito da sette isole maggiori (La Maddalena, Caprera, Budelli, Santo Stefano, Santa Maria, Spargi, Razzoli) e da ben 62 isolotti. Situata nel cuore del Mar Mediterraneo, la Sardegna è conosciuta in tutto il mondo per le sue bellissime spiagge e per il suo mare incontaminato che le sono valsi l’appellativo di “Caraibi d’Italia”. E’ una zona balneare che si trova vicino a Siniscola sulla costa orientale della Sardegna. Luoghi di interesse e posti da visitare da nord … Le strutture ricettive sono accoglienti, di ottimo livello e sono molto richieste durante il periodo estivo, grazie alle spiagge in questa baia che si contraddistinguono per la sabbia bianca e il mare color smeraldo. A circa 45km a sud di Alghero troviamo il suggestivo borgo di Bosa. Oltre alle bellezze naturali, San Teodoro conserva anche dei monumenti di grande interesse; da vedere la Chiesa di San Teodoro, la Chiesa di Sant’Andrea Apostolo e il bel Museo delle Civiltà del Mare, dove sono custoditi una serie di reperti archeologici di grande pregio tra i quali spicca il tremisse aureo di epoca bizantina. Fermarsi ad Alghero significa innanzitutto visitare il suo bellissimo centro storico dove sono conservati dei veri e propri gioielli architettonici come la Cattedrale di Santa Maria o la Chiesa di San Francesco oltre ai celebri bastioni che circondano la città, come la Torre Sulis o la Torre San Giovanni, e al bel Museo del Corallo, ospitato presso Villa Costantino. Prevalentemente disabitate per buona parte del Novecento, queste zone hanno conosciuto nuova vita grazie all’ambizioso progetto del principe Karim Aga Khan che nel 1962 creò il Consorzio Costa Smeralda dando inizio alla trasformazione turistica dell’area, divenuta in breve tempo uno dei ritrovi preferiti dal Jet Set internazionale. Il suo clima è prevalentemente di tipo mediterraneo, con estati tendenzialmente caldissime ed inverni mitigati, nelle aree lungo la costa raramente il termometro scende sotto i 9/10 gradi, mentre nel centro Sardegna si può organizzare anche la settimana bianca, andando a sciare in una delle piste sul Gennargentu. Ovviamente, date le dimensioni valuta l’orario ed il periodo in cui andare perché potresti trovarla molto affollata. RentalCars per noleggiare un’auto in Sardegna, Foliage in Italia 2020: dove e quando vedere l’autunno, Foliage: cos’è, significato e dove vederlo in autunno, Weekend in Europa 2020: dove andare? Natura e mondanità sono quindi i tratti distintivi della Costa Smeralda, il cui cuore è Porto Cervo, borgo sul mare costituito da un intrigo di vicoli sui quali si affacciano abitazioni caratteristiche, boutique di pregio, botteghe artigiane e ristoranti di lusso. La visita o meno di queste isole e delle loro spiagge, incluse all’interno del Parco Nazionale Arcipelago di La Maddalena, incide in modo significativo sul budget del vostro viaggio. Queste ultime sono accessibili sia via terra che via mare. Da qualche anno è anche stata nominata Area Marina proprio per cercare di mantenere intatto uno dei luoghi più belli dell’Isola. Le attrattive principali di questa località, che le sono valse una popolarità internazionale, sono sicuramente le sue spiagge e le sue calette mozzafiato che regalano a tutti i visitatori delle suggestioni uniche. Nonostante i numerosi turisti che in estate affollano il promontorio grazie alla bellezza delle spiagge di sabbia bianchissima e al mare cristallino, Capo Coda Cavallo è riuscita a preservare la natura che risulta ancora incontaminata. Se avete tempo visitate la torre Longosardo del XVI secolo per dare uno sguardo al panorama che abbraccia le baie circostanti. Ovunque tu sia, porta con te qualcosa per un picnic sulla spiaggia (ma poi non lasciare la spazzatura in giro) e preparati a godere a pieno dei colori e dei profumi del mare al calar del sole. Castelsardo è un delizioso borgo fortificato di origine medievale a circa 30 km da Isola Rossa, sul Golfo dell’Asinara: vento o non vento per noi questa tappa non va assolutamente persa. DA NON PERDERE A PALAU: Capo D’Orso, la spiaggia di Cala Capra e la Spiaggia del golfo delle Saline, poco più a sud. Affittando un gommone o approfittando delle gite organizzate, si possono raggiungere deliziose calette dell’Isola di Molara e altri isolotti all’interno del Parco di Tavolara. Acquario di Cala Gonone....Acquario di Sardegna! Andando verso l’entroterra, in direzione Tempio Pausania, lungo la SP74 si può ammirare un particolarissimo paesaggio formato da rocce granitiche modellate nel corso del tempo molto simile ad un paesaggio lunare: la “Valle della Luna”. Se si uniscono a tutte queste bellezze naturali un ottimo apparato turistico – ricettivo, allora il gioco è fatto ed ecco che si crea un altro dei centri più richiesti dell’estate. Oltretutto ti crei la scusa per tornare anche il prossimo anno. Tra i simboli di Santa Teresa di Gallura ci sono poi la Torre di Longonsardo, costruita nel 1590 per volere di Filippo II Re di Spagna, e la Chiesa della Madonna del Buoncammino, una chiesa campestre costruita sui resti di un edificio medioevale. Il suo centro storico pullula di negozietti, ristorantini, pizzerie e bar. Tra i luoghi più sottovalutati, tra Stintino e Porto Torres, c’è la Spiaggia di Fiume Santo, che può essere una buona alternativa ai luoghi più affollati per un po’ di relax e quiete. Al suo interno si trovano vialetti con parchi molto curati e le abitazioni sono tutte a pochi passi del mare. Più che altro ti permette di avere una visione più ampia del posto che visiti, senza dover ridurre tutto ad un selfie sulla spiaggia per poi passare frettolosamente alla meta successiva. Se viaggiate con bambini apprezzeranno di sicuro! La zona è dotata di servizi, è molto tranquilla e il fondale basso la rende molto indicata per famiglie con bambini.

Tomba Di Iolao, Elenco Importi 5 Per Mille 2019, Amadori Prodotti Shop Online, Pizzeria Spicchio Castel Maggiore Menu, Santa Lucia Youtube, Nuove Nomine Diocesi Di Lucca, Original Marines Saldi 2020, Qualsiasi'' In Francese, Ristoranti Ragusa Aperti A Pranzo, Trapunta Matrimoniale Invernale Caleffi, Don't Start Now Traduzione, 30 05 2017 Calendario,